Capua: da lunedì il via a diversi interventi di manutenzione

Dopo la firma dell’accordo quadro per la manutenzione stradale per tutto il 2021, e il finanziamento della seconda fase dei sondaggi al ponte nuovo -ormai conclusa – lunedì prossimo iniziano altri interventi di sistemazione e di messa in sicurezza del patrimonio comunale. Tutto finanziato con il primo bilancio approvato dalla nuova amministrazione comunale solo alla fine del 2020, a causa delle incertezze determinate sulla finanza locale dalla pandemia da Covid 19. Affidata la progettazione il 10 dicembre scorso, e approvato da parte della Giunta Municipale il progetto esecutivo il 31 dicembre, con un quadro economico complessivo di poco più di 84000 euro, è stata successivamente avviata la procedura di gara, conclusa il 21 gennaio. Dopo i controlli di rito sulla congruità dell’offerta e i requisiti della ditta aggiudicataria è arrivata in data 22 marzo la determina per l’affidamento dei lavori. Ho richiamato i vari passaggi perché siano chiare le condizioni difficili nelle quali sta lavorando il settore tecnico: con due unità, cui si è aggiunto da febbraio un nuovo arrivo, e privo da marzo del responsabile a causa di un provvedimento di interdizione dai pubblici uffici per dodici mesi. Come ci dice l’assessore ai lavori pubblici Di Monaco: “attualmente il responsabile del settore urbanistica si è fatto carico anche della direzione dell’ufficio tecnico, con tutte le difficoltà legate alla necessità di dover riprendere le tante pratiche già in corso: dall’appalto per efficientamento energetico dei palazzi F1 ed F2, alla progettazione della rifunzionalizzazione e parziale sostituzione delle pompe di sollevamento e degli interventi sulla rete fognaria del centro storico; dall’appalto del nuovo asilo nido di Sant’Angelo alla rendicontazione dei lavori già effettuati all’ex Facem (necessaria per procedere nel nuovo affidamento dei lavori e recuperare il finanziamento regionale); dall’accordo quadro per la manutenzione stradale alla gara per la progettazione degli interventi di messa in sicurezza del centro abitato di Sant’Angelo e della Basilica; dall’appalto degli interventi di rinaturalizzazione del Bosco di San Vito alla riprogettazione degli interventi di messa in sicurezza del ponte nuovo (necessaria per le complicazioni nate sul vecchio progetto dopo il sequestro da parte della magistratura), agli adempimenti relativi ai diversi lavori in corso (da rione Sant’Agata, a via Napoli e al quadrivio Caputo). Questo solo per fare riferimento ad alcune priorità per le quali sono prossime scadenze procedurali, senza contare le pratiche relative a nuove richieste di finanziamento”. È una precisazione quanto mai opportuna quella dell’assessore perché quando si giudica la qualità della gestione della cosa pubblica bisogna tenere conto dello stato disastroso in cui versano le finanze e la macchina burocratica del nostro comune. Ed è in particolare proprio la situazione dell’apparato, davvero disastrosa, a destare forti preoccupazioni in questa fase in relazione ai massicci pensionamenti intervenuti in diversi settori. Non solo l’ufficio tecnico e il settore urbanistico ma anche il settore dei servizi demografici, ormai a livello di allarme rosso. Questioni sulle quali certo c’è bisogno di maggiore attenzione e di un maggiore impegno da parte di tutta la maggioranza (troppo presa da questioni di equilibri politici interni) ma che, bisogna saperlo, sono anche di non facile soluzione. Una situazione molto critica che suggerisce l’istituzione di un assessorato al personale In ogni caso lunedì partono diversi interventi da tempo attesi: la sistemazione delle lastre di marmo nelle colonne di sostegno dei portici di via Duomo; la sistemazione di porzioni di pavimentazione in basolato a partire da Corso Appio; la rimozione dei paletti rotti in via Gran Priorato di Malta, via Andreozzi, via Principi Normanni, via Abenavolo, via Principi Longobardi, via Ettore Fieramosca, piazza Marconi, via Duomo, piazza Landolfo, via Seminario, via Oreste Salomone, via Conte della Bagliva, via Roma; la realizzazione di una balaustra e lavori di messa in sicurezza nella villa comunale come atto propedeutico per l’affidamento in gestione; il ripristino di chiusini divelti in diverse zone della città; la sistemazione stradale di un tratto tra via Giardini e via Cappellone.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...